“Scegli la strada” è il payoff della IX edizione del Future Vintage Festival, il festival su lifestyle e comunicazione che ormai è diventato un punto di riferimento per chi vuole scoprire gusti e tendenze di questo nuovo millennio.

Anche quest’anno “il Vintage”, com’è ormai chiamato da tutti gli appassionati della tre giorni patavina, rinnova la collaborazione con Radio Deejay, confermandosi sempre più come realtà di primo piano a livello nazionale. Un festival che parte dal Centro Culturale San Gaetano di via Altinate, sede storica del Future Vintage Festival, per espandersi a tutta la città di Padova con una miriade di eventi e di ospiti di sicuro richiamo. Al centro degli incontri e degli spunti proposti dagli organizzatori le ispirazioni, le origini e le contaminazioni delle tendenze contemporanee attraverso una nuova e privilegiata chiave di lettura: la Strada.

 

SULLA STRADA

Una caratterizzazione fortemente on the road dunque per esplorare ogni sfaccettatura della complessità contemporanea: una tre giorni di expo, eventi, conferenze con testimonial d’eccezione e nuovi ambassador del web, workshop e concerti serali che si focalizzerà sugli stili, i trend, le subculture underground e i fenomeni nati dalla strada. Dallo street style che ha contaminato non solo lo sport wear ma anche il lusso contemporaneo, percorrendo le influenze urbane che hanno cambiato il mondo della moda, dell’arte e del design.

L’obiettivo è quello di poter offrire al pubblico nuovi stimoli creativi, stimolando la curiosità di una generazione che ormai vive costantemente una ricerca stilistica multidisciplinare e sempre più internazionale. Non mancheranno i big e i grandi ospiti dato che, come da tradizione per il Vintage, saranno presenti i principali interpreti in ambito lifestyle tra brand internazionali con heritage e sguardo al futuro, limited edition, relatori e ricercatori, con aree dedicate a nuovi designer, showcase, archivi e selezionatori vintage prevalentemente anni ’80 e ’90, per coinvolgere il pubblico di appassionati, uffici stile, buyer e influencer. Ho chiesto ad Alberto Bullado di Superfly Lab, agenzia di comunicazione che insieme all’associazione Vintage Factory organizza il Future Vintage Festival, il perché di questa scelta: ”La strada è un’incubatrice di nuove esperienze e fenomeni autentici, un punto di osservazione privilegiato per comprendere il futuro e le sfaccettature del mondo contemporaneo, a partire dalle subculture metropolitane fino ad arrivare alle nuove regole della comunicazione e del fashion system. Un serbatoio di stili, influenze e orientamenti che andranno a creare nuovi fenomeni, statement e stili di vita”

TANTE LOCATION, UNA SOLA ANIMA

Questa nona edizione del Future Vintage Festival propone un palinsesto di contenuti inediti e di appuntamenti multidisciplinari, presso il Centro Culturale San Gaetano, tribunale del XVI secolo ristrutturato in vetro e acciaio, simbolo tra il connubio tra passato e futuro. Ma come orientarsi tra le tante location del festival? Alberto ci spiega come verrà suddiviso il Centro San Gaetano: “Gli incontri e le conferenze con i grandi ospiti si terranno come sempre all’auditorium e, come sempre, saranno tutti gratuiti (bisogna però iscriversi sul sito del festival, attenzione che i posti di solito vanno esauriti in un attimo!).

I temi che verranno raccontati con trasversalità generazionale quest’anno saranno Comunicazione, Moda, Spettacolo, Giornalismo e Lifestyle. Nell’Agorà del Centro San Gaetano, ribattezzata per l’occasione “New Expo – Marketplace” ci sarà invece la Future Area e la Vintage Area. La prima sarà dedicata a designers, new brands, fashion’s creativity, la seconda invece a vintage heritage selectors, ’80s-’90s, icons. La Sala Future – Lecture e Workshop, sempre al piano terra del Centro San Gaetano, ospiterà invece workshop e lecture dedicati all’innovazione, marketing, tecnologia, digital communication, moda, design, tendenze contemporanee. Tutte le esposizioni d Arte Contemporanea, Fotografia, Design, Moda e Lifestyle saranno ospitate al primo piano che si trasformerà in un percorso espositivo di 1000 metri quadri.

Ma non ci sarà soltanto il San Gaetano, il Futre Vintage Festival regalerà al suo pubblico un’esperienza allargata, oltre all’evento fuori festival ufficiale, Chic Nic presso i Giardini dell’Arena, a concerti e spettacoli gratuiti serali, in Piazza Garibaldi, in pieno centro storico; mentre Piazza Sartori ospiterà un nuovo urban district che riproporrà discipline legate al mondo della strada, come incontri di street basket, dj set, skateboard e half pipe. Un nuovo modo di vivere il festival in strada”.

UN EVENTO TOP

Il Future Vintage Festival è dunque un evento che si distingue a livello nazionale per l’originalità e la qualità della sua proposta. Un festival che negli anni ha saputo crearsi una community solidissima migliorando di anno in anno le sue proposte culturali e facendo dell’infotainment un suo punto di forza. Insomma, un must assoluto a cui non è davvero possibile mancare.