Anche i sassi sanno bene che il 19 maggio avrà luogo il matrimonio più atteso dell’anno, quello tra Meghan Markle e il last single riccone colsangueblu man standing Principe Harry di Windsor. Nell’attesa del nuovo Royal Wedding, perché non deliziarci con cinque tra i matrimoni più favolosi degli ultimi decenni?

1) GRACE KELLY E RANIERI DI MONACO

Ecco gli inventori del matrimonio misto reali/attrici. L’evento fu definito il matrimonio del secolo. Grace partì da New York con OTTANTA valigie, roba da affondare la nave su cui viaggiava…ci sarà stata anche una carriola per trasportare le proprie gonadi dal matrimonio in poi? Lui era un po’ un cesso, ma si racconta fosse uomo di fascino, insomma era un tipo. Lei, la donna più bella del mondo, una giovane attrice di fama internazionale, richiesta e amata da tutta Hollywood. E rinunciò a tutto ciò per andare a non fare una cippa, mantenuta da un re nel suo palazzo in Costa Azzurra..Pazza! Il suo abito ha fatto sognare ogni sposina frufrù dal 1956 in poi, trasformando Grace nella principessa più elegante di sempre.

2) VICTORIA ADAMS (POSH SPICE) E DAVID BECKHAM

Il matrimonio più burino del secolo, insuperato anche da quello del Capitano Totti – che comunque ci diede dentro di brutto pochi anni dopo. Lei cantava, anzi sarebbe meglio dire boccheggiava in playback, nella celeberrima band delle Spice Girls, sperticandosi su tacchi che compromettevano le sue già scarsissime doti di ballerina. Inevitabile attrarre l’attenzione del bel David, fu amore a prima vista. Erano il re e la regina dello stile tamarro, bisognava unire le forze! Lui scelse per il grande giorno un outfit total white accompagnato da scarpe talmente oscene che fecero rimpiangere persino una ciabatta infradito. Posh Spice optò per un travestimento carnevalizio da meringa gigante di taffetà, da cui furono escluse le tette, che rimasero tristemente ignude, arricchite tuttavia da un abbondante ripieno di silicone. Fu un eventino sobrio e raccolto, che sigillò l’unione di una delle coppie fabbricatrici di soldi più solide ed efficienti della storia.

3) ANGELINA JOLIE E BRAD PITT

Inizio col dire che a Lui, Brad dico, dovrebbe essere proibito per legge di sposarsi, è patrimonio dell’umanità. I due si conobbero sul set di Mr&Mrs Smith, un film di qualità, infatti vi annunciamo in anteprima esclusiva che Roberto Giacobbo sta preparando uno speciale di Voyager per spiegarci come mai al tempo non abbia fatto incetta di Oscar. Lui, sposato con Jennifer Aniston, non ha saputo resistere al fascino dei labbroni e delle ossa sporgenti di Angelina. Dopo nove anni d’amore e una vagonata di figli, alcuni adottati, alcuni generati e non creati, altri trovati sotto i cavoli, convolarono a blindatissime nozze segrete nel loro castello in Francia. Le foto ci raccontano di un Brad sempre bellissimo in modo assurdo, e di una Angelina labbrona ossuta fasciata in un casto vestito, in antitesi con la sua fama di sfascia famiglie, i disegni dei figli impressi sul velo nuziale. La beffa delle beffe: uno dei diabolici pargoli disegnò per l’abito il ritratto di Jen Aniston, chiosando con un simpaticissimo “avrebbe potuto essere lei mia madre”. No amico, tu sei figlio di Medusa.

4) KATE MIDDLETON E IL PRINCIPE WILLIAM

Il mito vuole che sia stata la madre di lei a progettare in tempi non sospetti questa unione, indebitandosi per spedire la figlia nella scuola di William ad accaparrarselo. Sta di fatto che la nostra eroina dovette aspettare un bel po’ prima di varcare la soglia dell’abbazia di Westminster, dove, dopo una camminata durata circa 17 minuti, giunse all’altare per impalmare William, appena in tempo prima che lui perdesse tutti i capelli e diventasse ufficialmente un cesso come il Ranieri di cui sopra. Il suo abito, disegnato dalla direttrice creativa di Alexander McQueen, si ispirava proprio a quello di Grace Kelly, e possiamo dire che la bellezza e la classe di questa creazione si dimostrarono all’altezza del confronto. Kate, una ragazza come tante, si unì alla dinastia reale più importante, diventandone in breve tempo uno dei volti più iconici e amati. Insomma, per citare Pretty Woman, quella gran culo di Cenerentola è lei! Anche se di quel giorno l’unico culo che ricordiamo è il bonbon di Pippa. Da vedere perché ci infonda un po’ di sana fiducia nel prossimo.

5) BEATRICE BORROMEO E PIERRE CASIRAGHI

Quando si dice, non ti basta mai. Perché celebrare un matrimonio se puoi celebrarne due o tre più un paio di picnic, la festa di gala, una regata di yacht, magari anche il Dalai Lama che viene a celebrarti il matrimonio Buddhista e poi chi lo sa? Fra il rito civile, il rito religioso, la cena pre cerimonia, il ricevimento post cerimonia, Beatrice ha cambiato più abiti di Arturo Brachetti. E ha stracciato le balle non solo a noi ma anche all’esercito di cariatidi famose presenti per il lieto evento. Peggio di quei pranzi di parenti che iniziano a mezzogiorno e finiscono nel 2075, questo matrimonio fu degno dello sposalizio di due pargoli della mafia a Corleone nel 1950. Che poi, io me la immagino la Sozzani che tra un Martini e l’altro si gira verso Marta Marzotto chiedendo: “ma come hai detto che si chiama lei? E lui è parente di chi?” Sì perché diciamocelo: prima di questo matrimonio pantagruelico, ma chi se li era mai fumati?